Pienza,Chiusi, Sarteano, Cortona


CONDIVIDI





















Pienza



Raramente  è accaduto
che la storia di un paese fosse così indissolubilmente legata ad un personaggio
come nel caso di Pienza.



Questo borgo medievale, bello ma simile a tanti altri in
Italia , grazie al fatto che tra i suoi cittadini ci fosse un Signore che fu’
eletto Papa e che per rendere unico il Suo borgo natio avesse mandato  a restaurarlo i maggiori architetti del
tempo, è divenuta la perla del Cinquecento e considerata patrimonio mondiale
dell’Unesco.



Pienza si trova a circa 20 minuti di strada da Chianciano in
posizione dominante sulla val d’Orcia.



Da visitare i monumenti del Rossellini e del S. Gallo tra i
quali il Duomo, la Chiesa di S. Francesco, il Monastero di S.Anna in Camprena, la
pieve di Corsignano e il Palazzo Piccolomini, dedicato alla famiglia di origine
del Papa che prese il nome di PIO II.



 



Chiusi



A 15 km. da Chianciano, oggi 
importante snodo ferroviario, fu la capitale (lucumonia ) degli Etruschi
.



Il Museo, insieme alla Cattedrale e alla Necropoli etrusca
conserva le vestigia di un’epoca in cui Re Porsenna ,il Lucumone, esercitò il
suo potere fino all’odierna Cortona , Orvieto e mise sotto assedio Roma.



Da visitare le bellissime tombe tra le quali le più famose
sono la Pellegrina e la tomba della scimmia.



 



Sarteano



Interessante borgo medievale fondato sui contrafforti della
val d’Orcia ,ma affacciato sulla val di Chiana, conserva importanti monumenti
sacri come la Chiesa di S. Francesco ,la Collegiata di S.Lorenzo e il castello
medievale delle Moiane un importante insediamento fortificato che domina il
paese.



Dette i natali a Papa Pio III , il nipote di quel Pio
II  che abbellì Pienza.



Purtroppo non fu prodigo come lo zio nei confronti del paese
natale e si limitò a far affrescare dal Pinturicchio alcune dimore senesi.



 





Cortona



Incastonata su un rilievo che domina la Val di Chiana,
Cortona a circa 30 minuti di strada da Chianciano,  propone un caleidoscopio di situazioni
provenienti  dal periodo etrusco, dal
medio Evo e dal Rinascimento Fiorentino.



Da visitare le mura etrusche, il Museo, la tomba di
Mezzavia, il Duomo, la basilica di S. Margherita, il Convento delle celle.



Una passeggiata lungo il corso, bighellonando tra i tanti
negozietti rende indimenticabile una giornata in questa bella cittadina  toscana ai confini con l’Umbria.



 







MAPPA


Se ti interessano indicazioni di google clicca qui >>